MENU

Batterie agli ioni di litio

Il Ponte strallato

novembre 4, 2018 Commenti (0) Ingegneria, Ingegneria Energetica, Mini Articoli Tempo di Lettura: 3'

Il “Fracking”

Il “fracking” è una tecnica piuttosto complessa che serve ad estrarre gli idrocarburi “imprigionati” in scisti argillosi.

Il funzionamento

Il termine viene da – hydraulic fracturing – ovvero la fratturazione idraulica e consiste nel trivellare pozzi orizzontali, lunghi anche migliaia di metri, nei quali si fanno brillare cariche esplosive. In un secondo momento viene pompata, nel terreno trivellato, acqua ad alta pressione mescolata ad additivi chimici e sabbia.

Ghiaia, sabbia e microsfere di ceramica servono a mantenere la frattura aperta e come riempitivo permeabile in modo da evitare che in caso di abbassamento dei livelli di pressione, si richiuda l’ apertura.

In questo modo il petrolio o il gas contenuti nel terreno vengono liberati e possono salire in superficie per mezzo del pozzo.

I rischi

Questa nuova tecnica ha si portato, specie negli Stati Uniti, ad un incremento vertiginoso delle riserve di petrolio e gas e ad un abbattimento dei costi, ma ha fatto riscontrare anche notevoli rischi ed un forte impatto ambientale.

Tra le problematiche principali  si è osservato che una tenuta non perfetta delle tubazioni nei pozzi causa l’ inquinamento delle falde acquifere che sono solitamente collocate a metà strada tra la superficie e i giacimenti.

In media ogni pozzo occupa 3,6 ettari di territorio ma soprattutto necessita di grandi quantità di acqua e di sabbia; quest’ ultima deve essere raffinata e trasportata e ha, di conseguenza, un costo rilevante nel processo complessivo (per dare un’ idea, solo negli Stati Uniti nel 2015 sono  state utilizzate 25 milioni di tonnellate di sabbia). Nel caso dell’ acqua, invece, deve essere smaltita perchè soggetta a contaminazione ( in pratica si mischia al gas e alle sostanze chimiche utilizzate).

Un dato importante è il numero di siti che solo negli USA ha ormai superato il milione ( 1.700.000 ).

Altro chiaro impatto ambientale è l’ aumento dei terremoti (lievi) che dal 2007 al 2015 in Oklaoma sono stati certificati: da un solo terremoto a ben novecento.

Utilizzo

L’utilizzo che quindi viene solitamente fatto di questa tecnologia avviene nei pressi di zone asismiche e vicine a grandi riserve di acqua (laghi, fiumi o mari), che permettano in tal modo di abbattere i costi dell’ acqua.

Per quanto riguarda le Nazioni che ne fanno più uso, possiamo annoverare sicuramente gli Stati Uniti (anche se il fracking è stato bandito dagli stati del Vermont e di New York) ma anche Cina e Canada.

La tecnica del fracking è stata oggetto di dibattito anche nello stato in cui è ancora oggi maggiormente utilizzata ovvero gli USA ed è stata oggetto anche di una puntata della famosa serie animata “The Simpson” di cui alleghiamo una breve clip :

 

 

Fonti

  • immagine di copertina
  • Energia Per L’Astronave Terra – L’era delle rinnovabili – Zanichelli – Nicola Armaroli, Vincenzo Balzani

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: EEEH?! VOLEVI!