MENU

Supercapacitori: le batterie del futuro?

“The AI Winter is coming!”: L’inverno delle Intelligenze Artificiali

Ottobre 13, 2018 Commenti (1) Ingegneria, Ingegneria Energetica Tempo di Lettura: 5'

Wind Farm

In questo articolo terminiamo il percorso sul tema Eolico iniziato nell’articolo Energia dal vento, trattando delle cosiddette “Wind Farm”.

Le Wind farm, ovvero i Parchi Eolici, sono un insieme di pale eoliche (o per meglio dire, torri aereogeneratrici), interconnesse tra loro.

La principale classificazione è dovuta alla posizione di installazione di questi impianti:

Onshore:

Sono impianti posizionati in località che distano almeno 3 km dalla costa più vicina, solitamente in zone ventose in modo da permettere un’ adeguato sfruttamento dell’ energia del vento.

Presentano delle potenze che variano dai 20 KW ai 20 MW e permettono la connessione sia a reti isolate per alimentare strutture locali, sia a reti pubbliche mediante sistema “grid-connected” che, per definizione permette la connessione alla rete elettrica nazionale (Enel o ad altro distributore), e mediante quest’ ultima porta ad uno scambio energetico bidirezionale.

 

Near shore:

Si tratta di installazioni distanti meno di 3 km dalla costa, solitamente in mare entro i primi km o nell’ entroterra. La “configurazione” in mare solitamente permette di ottenere potenze maggiori rispetto al caso dell’ entroterra che invece sono simili agli impianti on shore.

 

Offshore:

Nel caso dell’ impianto offshore si parla di parchi eolici galleggianti, installati a distanze considerevoli dalla costa, che permettono di ottenere potenze maggiori ai casi precedentemente descritti come abbiamo già trattato nell’articolo Eolico Galleggiante.

 

Caratteristiche delle Wind Farm

Come è stato sottolineato anche nell’ articolo Eolico – come sfruttare il vento, l’ istallazione di un impianto eolico è legato alle caratteristiche di ventosità del sito oltre che ovviamente dal terreno a disposizione e la scelta degli aerogeneratori.

La linea di collegamento per questi impianti è a tensione media, di circa 35 kV ed è comunicante su sistema mediante monitoraggio remoto.

Per mezzo di un trasformatore, viene convertita l’ energia ottenuta dall’ aerogeneratore in alta tensione che viene poi immessa nella rete elettrica con una cabina primaria e collegata alle annesse opere civili o ai sistemi di accumulo.

 

Nella seguente tabella invece possiamo osservare i principali parchi eolici al mondo:

 

Centrale Capacità
installata (MW)
Nazione
Biglow Canyon Wind Farm 450 USA
Buffalo Gap Wind Farm 523,3 USA
Capricorn Ridge Wind Farm 662,5 USA
Cedar Creek Wind Farm 300,5 USA
Crystal Lake Wind Farm 416 USA
Dabancheng Wind Farm 500 Cina
Eurus Wind Farm 250,5 Messico
Fântânele-Cogealac Wind Farm 300 Romania
Fowler Ridge Wind Farm 599,8 USA
Gulf Wind Farm 283,2 USA
Hallett Wind Farm 298 Australia
Horse Hollow Wind Energy Center 735,5 USA
Huitengliang Wind Farm 300 Cina
King Mountain Wind Farm 281,2 USA
Klondike Wind Farm 399 USA
Lake Bonney Wind Farm 279 Australia
Lone Star Wind Farm 400 USA
Maple Ridge Wind Farm 321,8 USA
Meadow Lake Wind Farm 500 USA
Mount Storm Wind Farm 264 USA
Panther Creek Wind Farm 458 USA
Papalote Creek Wind Farm 380 USA
Peetz Wind Farm 400,5 USA
Peñascal Wind Power Project 404 USA
Pioneer Prairie Wind Farm 300,3 USA
Roscoe Wind Farm 781,5 USA
Shiloh Wind Farm 300 USA
Smoky Hills Wind Farm 250 USA
Stateline Wind Farm 300 USA
Story County Wind Farm 300 USA
Streator Cayuga Ridge South Wind Farm 300 USA
Sweetwater Wind Farm 585,3 USA
Twin Groves Wind Farm 396 USA
Whitelee Wind Farm 322 Regno Unito
Windy Point/Windy Flats 400 USA

 

 

In questo caso, la capacità in MWatt prodotti è calcolata in base alla potenza nominale; in particolare diversi di questi parchi eolici sta avendo un ampliamento continuo, segno che questa tipologia di impianto sta iniziando ad emergere come una valida alternativa eco – compatibile.

 

 

Un’altra interessante classifica è quella stilata da REVE (Wind Energy and Electric Vehicle), relativa ai maggiori produttori di energia eolica al mondo, che detengono infatti circa 80 %  della capacità totale installata nel globo:

  • Francia

Capacità cumulativa di energia eolica installata: 10.358 megawatt

Quota percentuale della capacità totale di energia eolica del mondo: 2,4%

 

  • Canada

Capacità cumulativa di energia eolica installata: 11.205 megawatt

Quota percentuale della capacità totale di energia eolica del mondo: 2,6%

 

  • United Kingdom

Cumulative installed wind power capacity: 13,603 megawatts

Percentage share of total wind power capacity of the world: 3.1%

 

  • Spagna

Capacità cumulativa di energia eolica installata: 23,025 megawatt

Quota percentuale della capacità totale di energia eolica del mondo: 5,3%

 

  • India

Capacità cumulativa di energia eolica installata: 25.088 megawatt

Quota percentuale della capacità totale di energia eolica del mondo: 5,8%

 

  • Germania

Capacità cumulativa di energia eolica installata: 44,947 megawatt

Quota percentuale della capacità totale di energia eolica del mondo: 10,4%

 

  • Gli Stati Uniti d’America

Capacità cumulativa di energia eolica installata: 74,471 megawatt

Quota percentuale della capacità totale di energia eolica del mondo: 17,2%

 

  •  Cina

Capacità cumulativa di energia eolica installata: 145.362 megawatt

Quota percentuale della capacità totale di energia eolica del mondo: 33,6%

 

Concludiamo questo articolo con il seguente video, descrivente la costruzione di una delle più grandi wind farm nelle filippine : la Burgos wind farm

 

Fonti:

Tags: , , , , ,

One Response to Wind Farm

  1. Vittorio ha detto:

    Articolo molto interessante, ben strutturato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: EEEH?! VOLEVI!